In un nostro precedente articolo abbiamo parlato ampiamente del corredino per neonato, l’insieme di abitini ed accessori indispensabili nei primi giorni/mesi di vita del vostro piccolo. Approfondendo il discorso, oggi parliamo del corredino tenendo conto anche delle differenze stagionali, perché ovviamente il corredino invernale e quello estivo hanno molte differenze! Seguendo questi piccoli consigli, non vi ritroverete impreparati per l’arrivo della cicogna invernale, riuscendo in questo modo ad accogliere il vostro bambino nel migliore dei modi.

close-up portrait of a beautiful sleeping baby on white

Preparazione in anticipo

In genere il consiglio migliore che si può dare ad una mamma in dolce attesa alle prese con il corredino è prepararlomondopiccino-neonato in anticipo: acquistando il necessario facendo una lista dell’occorrente qualche settimana prima, si eviteranno corse dell’ultimo minuto per negozi o dimenticanze. Inoltre, quando fate la lista dell’occorrente, ricordatevi di preparare un corredo del neonato che permetta di evitare di andare in giro per negozi per almeno le prime 8 settimane dalla nascita (le più delicate), in particolare quando il bambino nasce nei mesi più freddi: da dicembre a febbraio.

Comprare tante cose per i mesi successivi, non è indispensabile perché non sappiamo come crescerà il bambino e come varierà la stagione. Inoltre dopo le prime settimane andare in giro per acquisti può rappresentare anche un occasione di svago irrinunciabile per la neo-mamma!

 

Gennaio non è un mese così freddo come sembra

Preparare il corredino dei neonati per i mesi invernali non costituisce necessariamente una sfida: pur destinati a stagioni più fredde, si possono trovare vestitini molto raffinati e anche colorati, che vi conquisteranno a prima vista.
Preparando il corredino per un bambino che nasce a Gennaio, ecco ciò che è indispensabile avere:

  • body a maniche lunghe, in cotone organico al 100%. Ottimi sono i body che si aprono davanti: essi sono molto comodi e vi permettono di evitare tante manovre scomode nel cambio d’abito o di pannolino;
  • Completini spezzati, composti da coprifasce di lana con la chiusura dietro la schiena, da abbinare a ghettine neutre. Mi raccomando, anche in questo caso, che la lana sia pura al 100%, per evitare allergie o dermatiti della pelle delicata del vostro piccolo;
  • Tutine di ciniglia invernale, come alternativa ai completini in cotone;
  • Un vestitino per le occasioni ufficiali, come feste di benvenuto e battesimo.

Passeggiate tra le piume

mondopiccino_corredino3Per uscire ci sono tante tutine imbottite con o senza i piedi. La soluzione più comoda, tuttavia, nella classica ottica “a cipolla” è quella del piumino da inserire all’interno della carrozzina: vi permetterà di mantenere al caldo il bambino quando siete all’esterno e, quando entrate in un locale riscaldato, basta aprire il piumino per evitare sudate improvvise e conseguenti raffreddori.
Portate, in ogni caso, con voi una copertina di lana per avvolgerlo all’occorrenza e una cuffietta o cappellino di lana: eviteranno otiti dovute a colpi d’aria!

Accessori vari

Riproponiamo, infine, un elenco di mobili e accessori assolutamente indispensabili per la cameretta sia per il bagnetto del piccolo:

  • Una culla o un lettino con riduttore;
  • Una carrozzina (in alternativa alla culla, a seconda delle proprie esigenze e possibilità economiche);
  • Lenzuola o federe per cuscini, se si ha scelto la culla;
  • Un fasciatoio con materassino per il cambio pannolino e vestitini;
  • Una vaschetta per neonati, un accappatoio con cappuccio;
  • Piccoli asciugamani per la pulizia giornaliera;
  • Pannolini taglia piccola per le prime settimane e taglia media dal primo mese in poi, a seconda della velocità con cui il vostro bimbo cresce;
  • Bagnoschiuma e shampoo (scegliete sempre prodotti naturali e anallergici, per evitare reazioni indesiderate della pelle);
  • Accessori per la toeletta, come spazzole in setola, pettinini stondati e forbicine per le unghie.