Che sia per maschietti o femminucce, il costume da bagno per una giornata in piscina o tra le onde del mare è un must immancabile nell’armadio estivo. Con l’avvicinarsi del caldo e delle vacanze estive, è bene per ogni mamma e papà farsi trovare pronti con i primi acquisti in tal senso, scegliendo i costumini giusti (sia in fatto di sicurezza che di comodità) per i propri bimbi, senza dimenticarsi un tocco di stile anche in spiaggia. Prima di affrontare insieme la scelta in base ai gusti o alla nuova collezione primavera/estate 2016, è bene però tenere presente alcune caratteristiche importanti che ogni costume da bagno deve possedere, in particolare se parliamo di quelli per i nostri figli.

Vediamoli insieme.

mondopiccino-papà-spiaggia

Comodità prima di tutto

Che abbiate un maschietto o un femminuccia non importa: il primo elemento da considerare nella scelta del costume da bagno giusto è la comodità. Il costume, mondopiccino_spiaggia_vacanzeinfatti, deve essere facile da indossare e cambiare, soprattutto dopo il bagno: se diventa difficoltoso da togliere, potrebbe costituire un problema e il vostro bambino rischierebbe di prendere troppo freddo o sentirsi costretto in un indumento non adatto a lui. Per questo motivo, il costume deve essere tanto comodo da vestire come un guanto, tanto comodo che il vostro bimbo si dimentichi di averlo indosso.
Inoltre, il materiale con cui è fabbricato deve essere di buona qualità e rimanga aderente anche in acqua, in modo che il vostro piccolo non si senta a disagio, indossando un costume troppo largo e facile da perdere in casi di tuffi o onde. E’ bene, in questo senso, scegliere una taglia adatta, né troppo piccola né troppo grande, per gli stessi motivi; nel caso di bebè che portano ancora il pannolino, esistono dei modelli adatti a questa evenienza, che permettano tuttavia il migliore movimento e la migliore comodità possibile, anche dopo il bagnetto.

Qualità è sinonimo di sicurezza

mondopiccino_spiaggiaOltre alla comodità, criterio indispensabile, la qualità del costume non deve essere certo dimenticata. Tenuto conto che il costume da bagno deve essere sempre indossato in spiaggia e in piscina, in quanto il contatto diretto di sabbia e superfici varie può essere un ottimo veicolo per virus e infezioni, la qualità del tessuto a contatto della pelle deve essere alta:

  • controllate che il colore del costume non si trasferisca sulla pelle: indice di qualità bassa, la perdita di colore può irritare la pelle già delicata dei vostri piccoli e diventare un problema con l’acqua salata e il caldo sole estivo;
  • rimanendo in tema di irritazioni, prima di farlo indossare ai bambini, verificate che non abbiano particolari allergie ai materiali di fabbricazione del costume;
  • particolari da non sottovalutare, le cuciture e gli elastici: verificate che, soprattutto per i costumi da bagno per le bambine, il costume non lasci segni dovuti alle cuciture sulla pelle, poichè questo potrebbe significare che la taglia sia troppo piccola, e quindi stretta (e i bambini si sentirebbero a disagio nell’indossarlo).

La moda anche in spiaggia

Dopo aver elencato le caratteristiche indispensabili per una maggior sicurezza e comodità, è venuto il momento di mostrare il lato più “visivo” che un costume da bagno deve possedere, se volete che i vostri piccoli siano al centro dell’attenzione anche sotto l’ombrellone.

mondopiccino_spiaggia1Le grandi case di moda hanno linee dedicate di abbigliamento da spiaggia anche per i bambini, in cui racchiudono tutte le caratteristiche in fatto di qualità prima evidenziate (basti pensare alle grandi collezioni Sundek, totalmente dedicate all’abbigliamento da mare).
Per quanto riguarda la forma, per le bimbe la scelta si divide tra costume intero e spezzato, scelta dipendente essenzialmente dai gusti personali; per i primi anni, tuttavia, il consiglio è quello di acquistare costumi interi, più pratici per i bagni sia in piscina che in mare.

Per i maschietti, si può scegliere tra slip e pantaloncini, ma i primi sono meno ingombranti e pesanti, soprattutto dopo il bagno. In generale, comunque, scegliete sempre il costume che più si adatta alle esigenze dei vostri bambini, tenendo conto che i costumi di qualità più alta (anche se più costosi) saranno un investimento a lungo termine e potranno essere usati per l’intera stagione senza perdere la propria vestibilità e perfezione.